Elena Pugliese
drammaturga

Archivio Sonoro Partecipato 2019

archivio_sonoro_p

#TORINOIL29MARZO2019
Archivio Sonoro Partecipato di Elena Pugliese
con i CPIA – Centri Provinciali Istruzione Adulti 2, 3 di Torino
sguardo esterno di Doriana Crema
durata: 1 ora 20′ 54”

Produzione Biennale democrazia 2019
Spazio
Camera – Centro Italiano per la Fotografia

Archivio Sonoro Partecipato è il risultato di un processo di partecipazione ideato e messo in atto per la sesta edizione di Biennale Democrazia 2019.
Una pratica artistica in cui chi partecipa fa esperienza di sé, lasciando traccia di sé.
Il risultato è una memoria collettiva che si compie nell’azione individuale. Un presente che diventa immediatamente archivio, un lascito del contemporaneo che chiama all’ascolto.

Il lavoro interpreta il tema del Sogno come desiderio, riflettendo sul rapporto tra realtà e aspettative e sul potere della partecipazione nella società contemporanea.
Se è vero che Siamo fatti della materia di cui sono fatti i sogni, come scriveva Shakespeare, chiediamoci in due domande di che materia siamo fatti ora: qual è il tuo sogno di ieri, qual è il tuo sogno di oggi? Una riflessione su quanto i sogni rispecchino l’ambiente che ci circonda, le condizioni di vita e sulla loro dimensione politica, oltre che poetica. Il progetto ha coinvolto per tre mesi oltre 150 italiani e stranieri, giovani e adulti dei CPIA – Centri di Istruzione per Adulti 2, 3 di Torino e si è concluso pubblicamente il 29 marzo 2019 presso Camera – Centro Italiano per la Fotografia di Torino – con un’azione aperta e partecipata della durata di tre ore. Tutto il materiale raccolto è andato a completarlo.

Per l’ascolto ti suggeriamo di usare le cuffie

Ciò che rimane è Archivio Sonoro Partecipato: un punto di partenza per ulteriore esplorare. Il lascito, per sua vocazione, è responsabilità di chi resta e diventa oggetto di studio, interrogativi, stimoli.

AZIONI – L’Archivio è un documento la cui realizzazione ha richiesto graduali e progressive fasi di lavoro.

AZIONE N.1
L’Archivio nasce all’interno delle 12 classi dei Centri CPIA 2,3 di Torino in un percorso partecipato sul tema del sogno, che si è concluso con delle azioni concrete. Seduti uno di fronte all’altro, provvisti di un registratore, autonomamente a turno ciascuno ha ascoltato e registrato le risposte dell’altro. Stare in ascolto ha significato anche portare la presenza del corpo, un aspetto che, grazie alla collaborazione con Doriana Crema formatrice in tecniche corporee, ha offerto la possibilità di fare esperienza della propria presenza nello spazio come atto di responsabilità.

AZIONE N.2
La partecipazione si allarga e mette in gioco la dimensione pubblica di ciascuno. La raccolta d’Archivio si conclude presso lo spazio di Camera. I 157 partecipanti dei CPIA incontrano il pubblico con un’azione aperta della durata di tre ore. Un’occasione per chi partecipa di entrare nel processo di lavoro, decidendo liberamente di fare esperienza d’ascolto, di dialogo e di lasciare la propria testimonianza.

allestimento spazio Camera Torino

allestimento spazio Camera Torino

Lo spazio si presenta diviso in tre aree. Ascolto: 8 audio cuffie su 8 sedie sono a disposizione in loop per ascoltare l’Archivio fino a quel momento realizzato. Incontro: chi lo desidera può sedersi su una o più sedie, attendere che qualcuno si sieda di fronte e ascoltare a turno i sogni dell’altro. Partecipazione: un tavolo con un registratore permette al pubblico di sedersi e rispondere alle due domande: il tuo sogno di ieri, il tuo sogno di oggi.

#TORINOIL29MARZO2019 – documentazione fotografica presso Camera Centro Italiano per la Fotografia il 29 marzo 2019. Photocredits: Pier Franco Fornasieri e screenshot video Davide Carrari

Sedersi uno di fronte all’altro vuol dire prendere una posizione. Ascoltare l’altro è fare esperienza diretta della realtà in cui viviamo.

HANNO PARTECIPATO: I docenti CPIA 2, 3 di Torino: Daniela Dagna, Francesco Pongiluppi, Maria Lucia di Stefano, Maria Pambianco, Marta Piolatto, Fabio Olivopotenza, Marina Greca, Marina Viola, Paola Perletto, Raffaella Mossetto, Rocco de Paolis, Silvia Contiguglia | la collaborazione di Doriana Crema | Responsabile Progetto Biennale Democrazia: Stefania Ressico | Camera Centro Italiano per la Fotografia | Studio e realizzazione grafica: Cristina Cavallo | Documentazione fotografica: Pierfranco Fornasieri | Documentazione video: Davide Carrari | Allestimento spazio Camera: Maria Yvonne Pugliese, Elena Pugliese | Traduzione testi inglese: Deirdre Corrigan | Preziosissimi consigli, visioni, appoggio e disponibilità: Maria Yvonne Pugliese, Francesca Comisso, Claudia Riconda, Cristina Treppo, Silvia Iracà, Marzia Migliora, Caterina Tognetti, Annalisa Ferretti | 157 Giovani e adulti dei centri CPIA: Aurel, Stefan, Mohamed, Walid, Anis, Alaeddin, Modou, Fallou, Malick, Aladji, Djiouga, Akash, Tanjil, Idriss, Ali, Ayman, Portia, Sara, Nohaila, Ravanyelle, Mano, Ludmila, Aliona, Gina, Mohamed, Jarin, Mahmoud, Amina, Magda, Zhang, Fousseny, Ahmed, Fernanda, Tatiana, Mohamed, Kharraf, Alberto, Saidou, Sophia, Asmaa, Fall, Keiko, Alla, Issa, Tiecolira, Ibrahim, Valdenira, Mishell, Jair, Thioune, Shaimi, Veriosca, Andrei, David, Carmen, Gabriel, Doha, Besjeta, Brenda, Sukanya, Gloria, Chen, Andreson, Saima, Joseph, Tina, Dalel, Bah, Williams, Raul, Boiko, Nora, Hanane, Suzana, Olivarez, Sandra, Lucia, Raffaella, Elena, Haxhi, Papemar, Djak, Ronaldo, Usman, Abdoulax, Serge, Marina, Juliana, Daniel, Bazarca, Narcisa, Alice, Ina, Jennifer, Valentina, Araicel, Rosa, Flavia, Adesulla, Viola, Hugo | Tutte le persone che il 29 marzo hanno partecipato.

——————–

Elena Pugliese

YOUR DREAM YESTERDAY, YOUR DREAM TODAY
Participated Audio Archive #TORINOIL29MARZO2019
with the CPIA, Provincial Centres of Instruction for Adults 2, 3 of Turin and the collaboration of Doriana Crema

 

The PARTICIPATED AUDIO ARCHIVE is a public action, conceived by Elena Pugliese for the sixth edition of the Biennial of Democracy. It interprets the theme of the Dream as desire, reflecting on the relationship between reality and expectation and the power of participation in contemporary society.
157 students of the CPIA – Education Centres for Adults of Turin, Italians and foreigners, youths and adults meet the public and invite them to take part in the conclusive activity of the Participated Audio Archive.
If it is true that We are such stuff as dreams are made on, as Shakespeare wrote, we should ask ourselves, in two questions, of what stuff we are made now: What was your dream yesterday, what is your dream today? The dream becomes an occasion of encounter and comparison, allowing the participant to enter the working process, freely deciding to choose the experience of listening, conversing and of leaving a personal testimony. The Participated Audio Archive is a reflection on how much dreams, beyond their poetical connotation, reflect the surrounding environment, our living conditions and their political dimension.
Sitting one in front of the other means taking a position. Engaging in a conversation is a direct experience of the social, political and historical realty in which we live.
The action of March 29th is the final moment of a project initiated during classes of the CPIA Centres in Turin, which involved teachers and students in a gradual and progressive process of participation.